News curiose e interessanti per lettori "cazzeggianti"

Uno spuntino veloce per i tuoi viaggi in moto: Ecco alcune idee

Viaggiare in moto è sempre il modo migliore per scoprire nuovi luoghi, vivere nuove avventure, e trovare soluzioni originali per ogni occasione.

Come ad esempio l’alimentazione. Viaggiando in moto infatti, non sempre si ha la possibilità di trovare luoghi di sosta adatti dove mettersi seduti al coperto e ordinare da mangiare. Alle volte ci si arrangia sostando dove capita, o magari fermandosi in posti che attirano l’attenzione e di cui si vuole godere il panorama.

In ogni caso è sempre bene partire preparati e portarsi dietro tutti gli ingredienti per consumare uno spuntino veloce, che sia il pranzo, la cena o solamente per riempirsi lo stomaco.
Ecco quindi una guida pratica che potrà servire a tutti i centauri più navigati o alle prime armi, con qualche sfiziosa idea per preparare qualche spuntino veloce.

Idee per spuntini veloci in moto

Partendo dal presupposto che quando si viaggia in moto c’è poco spazio per portarsi tanta roba, è necessario che il cibo che andremo a scegliere possa essere stivato comodamente in una borsa, e pronto all’uso al momento opportuno. Sempre che non abbiate utilizzato moto adattate per viaggi lunghi, in questo caso, come consigliato dai ragazzi di latuamoto.com nella guida sugli itinerari da compiere in moto, attrezzarsi con borse laterali è da considerare un must.

In caso contrario non possiamo certo portarci dietro l’intera spesa e pacchi e pacchi di roba da mangiare.

Rifocillarci di tanto in tanto dopo un lungo percorso è quindi importante, ma bisogna anche scegliere alimenti che ci diano l’energia sufficiente per proseguire e allo stesso tempo non ci intoppino.

Rimettersi in viaggio con il cibo sullo stomaco è deleterio, soprattutto perché potrebbe farci venire qualche colpo di sonno.
Ecco perché tra i migliori spuntini che possiamo portarci dietro ci sono sicuramente:

La cioccolata e i cereali

Da sempre la cioccolata è una fonte inesauribile di energia, da la giusta carica ed è una fonte continua di endorfine. Per assolvere al meglio il suo compito, è bene che sia fondente, con un’alta percentuale di cacao. Inoltre i benefici apportati dalla cioccolata sono molteplici, e oltre a quelli già citati c’è anche quella di conciliare il sonno.

I cereali invece, quelli integrali e senza zucchero, sono ottimi per saziarsi. Tra le altre cose contribuiscono ad aumentare l’apporto vitaminico e mantenere la regolarità intestinale.
Durante i viaggi in moto è bene portarsene sempre una scorta con se, in ogni caso facendo delle soste in qualche città potrete rifornirvene in qualsiasi discount lungo il percorso.

La frutta secca e i semi tostati

La frutta secca è da sempre considerata un energetico naturale, è salutare, sazia e contiene pochissime calorie. È spesso consigliata nelle diete sportive, ma è ottima da consumare tutti i giorni e anche durante i viaggi in moto.

Tra la frutta secca da portarsi dietro ci sono i semi di girasole, i pistacchi, gli anacardi e le mandorle, tutti alimenti ricchi di grassi monoinsaturi e polinsaturi che aiutano a combattere il colesterolo. Tra gli altri benefici possiamo ricordare che sono una fonte di vitamine e sali minerali, e sono ricchi di fibre che contribuiscono a mantenere sano il fegato.
Sono ottimi da consumare tra una tappa e l’altra, durante le soste per rigalvanizzarsi e recuperare energie.

La frutta disidratata

Da qualche anno a questa parte sono diventate sempre più comuni le confezioni di frutta disidratata, molto simili a quelle delle ben note, ma meno salutari, patatine fritte.

La frutta disidratata è un ottimo compromesso per ottenere spazio nella borsa, difatti portarsi la frutta dietro potrebbe essere scomodo, occupare troppo spazio, ma questa alternativa non solo si rivela salutare, ma anche più pratica da attuare.
La frutta disidratata può essere consumata come un semplice snack, oppure aggiunta allo yogurt, rendendolo ancora più gustoso.

Le carote

Da sempre le carote sono considerate un alimento salutare e gustoso. Difatti vengono spesso usate nelle diete proprio perché sono ricche di proprietà benefiche soprattutto per lo stomaco. Aiutano la digestione, facilitano la diuresi, saziano ma non gonfiano.

Tra le altre cose favoriscono la produzione di melanina, una sostanza del corpo che aiuta a proteggere la pelle dai raggi UV.
Portarsene dietro un sacchetto è sempre il modo migliore per sgranocchiare qualcosa durante il viaggio, soprattutto se si vuole seguire una dieta equilibrata.

Da non disdegnare nemmeno una crema contro i raggi UV, ne parlano meglio nella guida dedicata a come preparare una valigia per un viaggio in moto su trueriders.it Un tubetto di crema lo possiamo considerare uno stratto alla regola sul viaggiare leggeri!

Tramezzini e panini

Se la frutta secca, le carote, la cioccolata o i cereali non dovessero soddisfare la fame, allora ci si può orientare verso panini o tramezzini.

Questi rappresentano un cibo particolarmente adatto per chi viaggia e necessita di qualcosa di sostanzioso ma non particolarmente pesante. I tramezzini sono molto leggeri, soprattutto quelli con prociutto e formaggio, ma è possibile condirli anche con pomodoro e tonno per integrare un po’ di proteine nell’organismo. Sono facili da digerire, basta che siano conditi con alimenti facilmente digeribili, come prociutto cotto, insalata e tonno, ed evitando di condirli troppo con maionese o altre salse pesanti.

Stesso discorso vale per i panini, i migliori sono sempre quelli conditi con verdure, come insalata e pomodoro, alcuni anche con la cicoria, e riempiono quel tanto che basta a saziare, senza lasciare quel senso di pesantezza che si potrebbe avere con altri alimenti. Sono inoltre molto facili da trovare in qualsiasi locale, come i bar e i caffé lungo il tragitto che state seguendo.
Sono invece assolutamente da evitare i fast food, molto diffusi e facili da trovare in qualsiasi luogo, in quanto il cibo che viene consumato in questi luoghi non è particolarmente salutare per l’organismo.

Cibi da evitare

Oltre al cibo dei fast food, ci sono altri alimenti che, anche se molto gustosi, è preferibile non consumare per uno spuntino rigenerante. Stiamo parlando di tutti quegli snack salati di cui andiamo ghiotti.

La tentazione di fare uno spuntino con patatine, cracker, merendine, barrette energetiche o altro potrebbe essere forte. Anche se molto comodi da portare e pronti per essere consumati rapidamente, questo genere di alimenti non sono l’ideale da consumare per uno spuntino veloce. Intanto perché non sono nutrienti, anche se mangiati in quantità non saziano, sono pesanti e tendono più a gonfiare che a soddisfare la fame. Tutto ciò per chi è alla guida di un veicolo non è certamente l’ideale.

Secondo motivo è che essendo molto salati e secchi tendono a disidratare l’organismo, e creare molti problemi all’intestino. In definitiva non portano nessun vantaggio nell’essere consumati, a meno che non ci si voglia togliere qualche sfizio.

Dobbiamo anche dir di no a torte e crostate: questa volta dovremo dire di no a ricette come la crostata alla frutta di cui vi avevamo parlato qualche settimana fa.

Acqua e altre bevande

A tal proposito, è importante mantenersi idratati, soprattutto se si percorrono moltissimi chilometri. Ogni spuntino deve quindi essere accompagnato da una bevanda, che può essere un succo di frutta, o dell’acqua. Quest’ultima da preferire su qualsiasi altra cosa.

Meglio evitare bevande dolci e gassate come Coca Cola, Fanta o altro. Anche queste come gli snack salati non fanno altro che gonfiare lo stomaco e far assorbire più zuccheri di quanto ne siano necessari, e sono piuttosto difficili da digerire.