News curiose e interessanti per lettori "cazzeggianti"

Come installare WordPress in locale

Hai intenzione di installare WordPress in locale all’interno del tuo computer? Questa scelta potrebbe rivelarsi un’ottima decisione in particolare se devi costruire un sito internet o aggiornarne uno esistente e hai la necessità di testare alcune modifiche da apportare. Infatti, installando WordPress in locale (e quindi non direttamente in un hosting web, se non sai cos’è leggi l’articolo di melarumors.com) potrai modificare il sito web per effettuare alcuni test, verificare nuove funzioni, fare un collaudo del nuovo template e tante altre finalità. Per usare WP in locale, è necessario scaricare un programma chiamato XAMPP. Tuttavia, l’operazione non prevede un procedimento immediato e potresti trovare qualche piccola qualche difficoltà. Ecco perché potrai trovare utile questa guida su come installare WordPress nel tuo PC: in pochi minuti avrai l’opportunità di simulare la presenza di un vero hosting web direttamente nel tuo computer, e lavorarci su anche senza una connessione ad internet.

Download e installazione di XAMPP

Per poter installare WordPress è strettamente necessario scaricare e installare XAMPP. Per farlo, è sufficiente visitare il sito Apache Friends e procedere con il download di un file che pesa solo qualche centinaio di MB. Il passo successivo è quello di avviare il programma di installazione di XAMPP e una volta che avrai acconsentito (potresti avere qualche software antivirus) le condizioni d’uso, dovrai cliccare su “Next” nella schermata di installazione per ben 5 volte: salvo variazioni del setup che saranno applicate in seguito alla pubblicazione di questo tutorial.

All’interno della schermata seguente dovrai installare le componenti necessari: Apache e MySQL. Avrai conferma che tutto è andato per il meglio quando i due moduli presenteranno il colore verde. Al termine della procedura, il software ti chiederà di aggiungere il componente Bitnami. Sappi che non è necessario, pertanto clicca su “NO” e procedi con il prossimo passaggio.

Installazione di WordPress

È finalmente arrivato il momento di installare WordPress! Per farlo, devi collegarti su wordpress.org e scaricare l’ultima versione del CMS più diffuso in tutto il mondo. In seguito, tramite Esplora risorse di Windows, raggiungi la cartella in cui hai installato XAMPP, apri “HTDOCS” (dovresti trovarla in C:/xampp/htdocs/) e sposta il file di WordPress appena scaricato al suo interno. Successivamente, estrai l’archivio e cancellalo: avrai una cartella chiamata WordPress che potrà essere rinominata come preferisci: ad esempio nomesitoweb.

Avviare server e database in XAMPP

Il procedimento è quasi terminato, adesso è il momento di creare il database di WordPress su phpmyadmin. Per procedere in tal senso, avvia phpmyadmin dal pannello di controllo su XAMPP, poi clicca su “Database” in alto, inserisci un nome per il database e fai clic su “Crea”.

Configurare WP sul proprio PC

Ci sei quasi! Adesso dovrai semplicemente collegarti all’hosting che hai appena costruito all’interno del tuo computer. Per farlo, apri un browser aggiornato che utilizzi abitualmente (Chrome, Opera o Firefox sono perfetti) e copia-incolla o digita questo indirizzo nella barra in alto:

/localhost/nomesitoweb/wp-admin/install.php

IMPORTANTE: Ricorda che “nomesitoweb” dovrà essere rimpiazzato con il nome con cui hai rinominato la cartella WordPress caricata nei passaggi precedenti.

Se hai seguito tutto alla lettera avrai davanti una schermata nella quale dovrai cliccare su “Crea un file di configurazione”, clicca poi su “Iniziamo!” per proseguire. All’interno della pagina successiva dovrai inserire alcuni dati necessari per completare la procedura come il nome utente, la password e informazioni sul database. A proposito di quest’ultimo, nel campo “NOME DATABASE” inserisci la parola che hai scelto per nominare il database creato poco prima e al termine clicca su “Invia” per terminare la procedura di configurazione. Sei riuscito finalmente ad installare WordPress sul tuo PC: ora puoi utilizzarlo in locale per fare tutti i tuoi test senza mettere in pericolo la versione online.

Inoltre, poiché i software menzionati in questa guida vengono continuamente aggiornati, le indicazioni riportate sopra potrebbero presentare alcune variazioni.