News curiose e interessanti per lettori "cazzeggianti"

Chalet di montagna: come ristrutturarlo senza spendere una fortuna

Magico, accogliente, rilassante: lo chalet di montagna è il luogo ideale per trascorrere le vacanze invernali, per una fuga romantica ma anche per un weekend estivo quando in città il caldo la fa da padrona.

Ne sogni uno ma sei in alto mare per quanto riguarda ristrutturazione, idee, budget e arredamento?

Nella guida che segue ti forniremo tutti i consigli per uno chalet di lusso in montagna.

Lo chalet di montagna in legno

Lo chalet per antonomasia è quello in legno: sia perché ha un basso impatto ambientale in vallate incontaminate e montagne innevate sia perché questo materiale, ancora poco usato in Italia, è ideale per massimizzare gli standard di isolamento termico e risparmio energetico.

Per renderti effettivamente conto di quanto sia conveniente questa soluzione ti conviene inviare una richiesta gratuita su Ristrutturazioni.com per ricevere preventivi gratuiti e orientarti subito nel complesso mondo dei prezzi.

Avere le idee chiare su quanto costa ogni soluzione, delle differenze di preventivo tra un'impresa e l'altra e sul tipo di risparmio derivante da una struttura all'avanguardia è fondamentale per non sprecare risorse e fare acquisti azzardati.

Non è detto, quindi, che uno chalet di montagna con camino debba essere necessariamente spartano, anzi.

Come abbiamo visto in una nostra precedente guida nelle ristrutturazioni del futuro comfort fa rima con hi-tech.

Cucine per chalet di montagna

Come sempre quando si tratta di ristrutturazioni la cucina gioca un ruolo importante.

In montagna, del resto, si tende a trascorrere la serata in casa, davanti al camino, con piatti caldi e torte ai frutti di bosco per tutta la famiglia.

Ecco che una cucina pratica e funzionale gioca un ruolo importante.

Un must della classica baita, ma anche dello chalet di montagna di lusso è la tavolata in legno con cassapanca a ridosso di una vetrata dalla quale poter guardare la neve che cade e, come cantava Lucio Battisti nella mitica “Emozioni”, non fa rumore.

Grandi fornelli, pensili per fare dispensa e un capiente forno sono altrettanto indispensabili così come una grande cappa che possa aspirare i fumi dato che aprire porte e finestre, quando le temperature scendono pericolosamente sotto lo zero, non è certo una buona idea.

Minimal il frigo che serve sempre ma che, con la neve all'esterno, non è poi così indispensabile.

Basterà tenere le bibite all'esterno per ottenere una temperatura a dir poco da brivido.

Affitto chalet di montagna: la soluzione ideale per ammortizzare le spese

Se c'è un costo facilmente ammortizzabile è sicuramente quello della baita tra le nevi: versioni di lusso come lo chalet di montagna con spa o lo chalet di montagna con vasca idromassaggio sono molto cercate per weekend romantici ma anche per combriccole di amici in cerca di idee per trascorrere il capodanno in maniera diversa.

Spendere un pochino di più vale la pena se poi si affida la struttura ad un'agenzia per gli affitti brevi che la mette a frutto.

Basterà tenere per sé le settimane cui si è interessati e la baita di trasformerà addirittura in una risorsa.

Ma torniamo all'arredamento perché le idee possibili su come arredare uno chalet di montagna sono davvero tante.

L'arredamento dello chalet di montagna

Abbiamo già parlato della tavola e delle panche in legno, della vasca idromassaggio, della cucina e delle vetrate ma ci sono almeno altri quattro elementi immancabili in una baita che si rispetti: le camere da letto con il piumino a sacco, i lampadari a corna di cervo, il grande camino a fuoco aperto o, meglio, al centro della stanza e il tappeto di pelle di animale a seconda della località.

Il tutto, naturalmente, con deliziose finiture in legno che trattengono il calore e che donano allo chalet di montagna un'atmosfera intima e accogliente.

Proprio perché un progetto a regola d'arte è quello che contempla elementi sia di arredo che di ristrutturazione, ecco altri due elementi molto importanti per trascorrere comodamente una vacanza in chalet di montagna: il termoarredo in bagno, il poggia scarponi all'ingresso e un'intercapedine per posare sci e ciaspole.

Purtroppo quando la bufera imperversa, ma anche quando lo strato di neve si sta sciogliendo, è facile portare in casa fiumi di fango: ecco perché concepire bene la casa ti aiuterà a tenerla pulita.

Esistono, naturalmente, versioni più moderne o più rustiche e tradizionali ma, in ogni caso, uno chalet di montagna in Abruzzo, in Piemonte o in Valle d'Aosta non è tale senza i colori della natura: il legno, quindi, e la pietra.

Sapevi che esistono meravigliose strutture in questo stile anche sull'Etna? La Sicilia è una terra favolosa e, se risiedi nel Sud Italia ti conviene valutare anche questa opzione: potrai sfruttare lo chalet sia d'estate che d'inverno. 

Chalet di montagna: gli esterni

Importantissimi anche gli esterni dato che non si trascorrerà soltanto capodanno in uno chalet di montagna.

Si tratta di una struttura perfetta da raggiungere nei weekend o in qualunque momento dell'anno.

È quindi una buona idea pensare ad un solarium, a un tavolo in legno a una zona barbecue e, volendo raggiungere l'apice del lusso, ad una bella piscina riscaldata.

Qualche foto ti schiarirebbe ulteriormente le idee? Dai un'occhiata alla gallery del Corriere della Sera con tante immagini e lasciati ispirare.