News curiose e interessanti per lettori "cazzeggianti"

Una corretta assistenza per i tuoi pc aziendali richiede una grande professionalità

Può capitare che in un’azienda si verifichino problemi relativi ai pc in uso. Si tratta di questioni di non poco conto, che possono arrivare a mandare in blackout l’intera attività.

Per questo motivo è necessario chiedere assistenza a dei professionisti del settore, senza limitarsi ad interventi di fortuna che potrebbero finire solo per danneggiare irrimediabilmente i computer.

Una corretta assistenza dei pc aziendali deve essere in grado di offrire una serie di servizi, tra cui:
– la risoluzione di eventuali conflitti tra hardware e software;
– gli aggiornamenti dei sistemi operativi;
– la sostituzione o riparazione di periferiche difettose;
– la reinstallazione dei vari sistemi;
– la dotazione e sostituzione di singole parti del pc.

Questi sono solo alcuni dei servizi di supporto e riparazione che un’azienda specializzata nel settore deve offrire.

Ma vediamo, nel dettaglio, quali sono le varie figure professionali che gravitano nel mondo dell’informatica e che sono indispensabili per ottenere un’adeguata assistenza con soluzioni esaurienti, rapide, efficienti e altamente professionali.

Il tecnico hardware

Il tecnico hardware è colui in grado di prestare assistenza e intervenire sulle componenti fisiche di un pc o di una rete locale. Diagnostica e risolve tutti i problemi che potrebbero sorgere
durante l’uso dei personal computer.

La sua attività principale consta nell’identificare la periferica danneggiata e provvedere quindi alla sua sostituzione ed al bisogno testare la velocità e le performance della connessione internet.

Non solo, il tecnico hardware deve anche possedere delle specifiche competenze che gli permettano di interpretare una certa necessità e tradurla poi in un insieme di componenti in grado di soddisfarla al meglio.

Questa particolare figura professionale è anche capace di incrementare, o montare da zero, pc desktop, portatili, server e reti locali.

Un’attività quindi che non si limita a diagnosticare i problemi del sistema e a procedere alle dovute riparazioni ma anche a misurare le performance dei dispositivi e a trovare la soluzione in grado di ampliarne le potenzialità.

 

Il tecnico software

Il tecnico software viene considerato una sorta di estensione della figura del tecnico hardware perché pur avendo delle approfondite conoscenze in ambito di programmazione software è anche in grado di capire i problemi relativi all’hardware e ad analizzare come questo si confronta con il software.

La sua attività principale consiste essenzialmente nel:
– individuare il software difettoso o complesso;
– individuare i probabili software divergenti;
– configurare, sostituire e procedere agli aggiornamenti necessari volti a risolvere i problemi sorti.

Questa figura professionale, avendo delle conoscenze approfondite in materia di programmi, applicativi e sistemi operativi, può consigliare, installare e regolare il software più adatto a soddisfare una certa richiesta aziendale esponendo, al tempo stesso, i pro e i contro delle varie soluzioni proposte.

Il sistemista

Il sistemista è la figura professionale più completa perché possiede le competenze sia del tecnico hardware che di quello software.

È quindi in grado di intervenire su problemi complessi che i tecnici hardware e software non sono invece nella posizione di poter individuare e risolvere, a causa delle loro limitate competenze e conoscenze.

Il sistemista non solo risolve e ripara ma crea e progetta le soluzioni più adatte alle esigenze informatiche delle imprese, anche di medio-grandi dimensioni.

Nella fase di progettazione della soluzione il sistemista prende in considerazione delle caratteristiche ben precise relative alla sicurezza informatica, all’attendibilità e alle performance del sistema. Ovviamente più è ampio il progetto e maggiori sono le difficoltà riscontrate dal professionista nel trovare la soluzione più adatta.

Cosa deve offrire un’assistenza informatica aziendale professionale

Le figure professionali appena elencate sono indispensabili nel momento in cui si verifica un problema, di vario genere, alle componenti hardware o software del proprio computer o rete locale.
Si tratta di professionisti chiamati ad intervenire su pc desktop o notebook, di varie marche, di proprietà sia di privati che di aziende.
Il caso in cui però l’assistenza informatica serva ad un’azienda o ad un ente il livello di professionalità richiesto è ancora maggiore.

Ciò è dovuto al fatto che molte aziende conservano nei propri archivi dati importanti il cui danneggiamento potrebbe determinare serie conseguenze e danni gravi dal punto di vista aziendale. In più viene anche richiesta una certa tempestività nell’intervento, indispensabile dato che spesso il malfunzionamento dei pc può comportare una vera e propria paralisi nell’attività d’impresa.

Un buon servizio di assistenza computer aziendale professionale quindi deve essere in grado di garantire la continuità lavorativa evitando la perdita di dati aziendali importanti e offrendo, al tempo stesso, interventi rapidi ed efficienti a costi contenuti.

Un servizio professionale deve anche disporre di software specifici che consentano la connessione da remoto per la risoluzione delle problematiche legate al malfunzionamento dei componenti software dei pc.

Una piaga che spesso molte aziende si trovano a dover affrontare è il malfunzionamento dei loro dispositivi dovuti a virus e malware. Un buon servizio di assistenza deve garantire la rimozione dei virus grazie a programmi appositamente sviluppati in grado di evitare lentezza e blocchi.

La maggior parte di queste operazioni viene svolta tramite utility in-house senza quindi la necessita di reinstallare interamente il sistema operativo ed evitando così l’eliminazione delle varie applicazioni.

Bisogna però ricordare che proprio al fine di evitare la perdita di dati importanti vengono installate e configurate unità NAS, ossia dispositivi dotati di uno o più hard disk che memorizzano e condividono dati, tramite la rete, con altri dispositivi.

Insomma, un servizio di assistenza informatica per le imprese oltre che una grande professionalità richiede anche una doverosa tempestività d’intervento e l’approfondita conoscenza di tecniche di problem solving.

Articoli correlati