News curiose e interessanti per lettori "cazzeggianti"

Sensori anti-abbandono, cosa troviamo online?

La legge n. 117/2018 ha introdotto in Italia l’obbligo di utilizzo di dispositivi anti-abbandono, normativa che risponde, in particolare, ai fatti di cronaca degli ultimi anni che hanno visto sempre più bambini abbandonati in automobile dai propri genitori. Secondo gli esperti la distrazione sarebbe accostata ad una forma di amnesia dissociativa che andrebbe a causare tale dimenticanza che in molti casi si è rivelata fatale.

Il decreto attuativo della presente legge (cd. Decreto Seggiolino) è entrato in vigore il 7 Novembre scorso, prevedendo, come si legge nel regolamento stesso, i requisiti tecnici che tali dispositivi devono avere, in maniera alternativa, ovvero:

  • il dispositivo può essere integrato nel sistema di ritenuta del bambino;
  • può essere una dotazione base o un accessorio del veicolo;
  • può essere anche indipendente sia dal sistema di ritenuta che dal veicolo.

Sin dalla prima fase di discussione del progetto legislativo promosso dal Ministero della Infrastrutture e dei Trasporti, il mercato ha iniziato a lanciare una serie di proposte relative a tali apparecchi elettronici ed oggi è pronto a presentare diverse alternative.

Scopri con noi le opzioni più interessati.

Cybex Sensorsafe, l’opzione che arriva dalla Germania

L’azienda tedesca Cyber ha presentato proprio ad inizio novembre il dispositivo antiabbandono dei minori, Sensorsafe, nuova tecnologia pensata per essere installata sui seggiolini Cyber. Si tratta di una clip che si collega al sistema di chiusura del seggiolino per bambini e, tramite Bluetooth, si interfaccia con un’app scaricabile sul cellulare.

In questo modo, sarà possibile ricevere una notifica, insieme all’attivazione di un segnale acustico, che avvertirà della presenza della situazione di pericolo. Il dispositivo è pensato per attirare l’attenzione del guidatore in una serie di circostanze ed in particolare quando il bambino rimane da solo nell’abitacolo.

Bebe reminder: come funziona

Il Bebe Reminder è un prodotto Made in Italy ideato di modo da adattarsi ad ogni tipo di seggiolino da auto, oltre ad essere a scomparsa e non collegato al cellulare, molte volte scarico o senza connessione.

 

È dotato di una centralina elettronica in grado di rilevare il peso su tutta la superficie di seduta, donando al contempo comfort e sicurezza. Il dispositivo è molto flessibile, impermeabile e soprattutto espandibile, qualora si volessero collegare più cuscinetti.

 Alla scoperta di Chicco BebèCare

La Chicco ha sviluppato il sistema BebèCare, integrato nei seggiolini auto di casa Chicco. Il dispositivo è attivabile con la connessione Bluetooth e l’app che, in caso di emergenza, oltre ad inviare una notifica sul cellulare, dà la possibilità di inoltrare un sms automatico di alert.

L’sms indicherà la posizione del bambino tramite geolocalizzazione, consentendo di individuare l’area in cui è stanziata l’automobile.

Remmy, il dispositivo universale

Remmy è un dispositivo universale capace di adattarsi ad ogni tipo di seggiolino ed automobile ed è pensato per rilevare ogni movimento del bambino.

Segnala se il bambino ha slacciato la cintura e se è rimasto nell’abitacolo attraverso due led di colori differenti e bip di diversa durata per indicarne l’attivazione e tutti gli eventuali spostamenti.

Le offerte presenti sul mercato, e facilmente accessibili online, sono state tutte pensate per rispondere alle diverse esigenze dei genitori di minori di 4 anni, nonché conformi all’obbligo di legge. I sistemi di ultima generazione devono, infatti, essere autonomi nell’attivazione e dotati di un segnale percepibile fuori e dentro il veicolo.

Ora che conosci i dispositivi anti abbandono non ti resta che scegliere quello perfetto per le tue esigenze!