News curiose e interessanti per lettori "cazzeggianti"

Consulenza per Hotel: aumenta la domanda da parte di albergatori e ristoratori

Oggi gestire un’attività imprenditoriale come un hotel può diventare molto difficile, perché la concorrenza si fa sempre più ampia e anche le esigenze degli ospiti diventano sempre più complesse da soddisfare. Per questo motivo, sono nati nuovi servizi che possono migliorare il posizionamento sul mercato di hotel, relais, alberghi, agriturismi e anche b&b. Tra i servizi principali troviamo la consulenza alberghiera. Questa si avvale di un professionista specializzato – il consulente d’hotel – che lavora per migliorare il brand, elaborare un business plan efficace per ottenere maggiori profitti, conquistare una clientela più in linea con i servizi offerti e il proprio posizionamento sul mercato. Per questa ragione – complice la crisi – negli ultimi anni, anche nel nostro Paese, si è registrato un incremento della domanda da parte di albergatori e ristoratori che decidono di avvalersi di un professionista specializzato nel settore.

Consulenza alberghiera: in cosa consiste?

In cosa consiste la consulenza alberghiera? Un servizio di consulenza alberghiera permette di accedere ad alcuni specifici plus, come la creazione e l’elaborazione di un business plan, ossia un piano per migliorare le vendite e per attuare una corretta strategia commerciale volta all’aumento dei profitti. Il piano di consulenza è solo il primo passo da fare. Infatti, una volta attuato il piano delle vendite, la consulenza alberghiera prevede che si effettui un’attenta analisi e anche lo studio della fattibilità, oltre che il monitoraggio della concorrenza. La consulenza alberghiera, dunque, consiste in una strategia che parte dal posizionamento dell’hotel e avanza man mano in altri campi, come la gestione del personale, dei locali, il design, la ristrutturazione e prevede anche delle linee guida specifiche che riguardano sia il mondo online, sia quello offline.

Cosa fa un consulente d’hotel?

Cosa fa un consulente d’hotel e perché è utile? La consulenza alberghiera – come quella offerta da Griffaconsulting.com solo per fare un esempio – ci offre diversi spunti sui ruoli, l’importanza e l’utilità di questa specifica figura. Innanzi tutto, un consulente d’hotel lavora per le start up, gli hotel, gli alberghi, gli agriturismi, ma anche per le strutture ristorative e non solo quelle ricettive.

Il consulente s’interfaccia con i proprietari di queste strutture e da qui inizia il suo lavoro sui vari temi. Innanzitutto, prepara un nuovo business plan e analizza la concorrenza. Dopo questo primo passaggio, il consulente d’hotel ha la possibilità di lavorare al meglio sulle tecniche di vendita alberghiera, al fine di proporre e valorizzare i servizi della struttura.

Il consulente d’hotel è molto importante anche sul piano delle pubbliche relazioni: s’interfaccia infatti con uffici stampa e lavora con esperti nel campo del social media management, per riuscire a promuovere la struttura a un target specifico e – soprattutto – in linea con l’albergo.

L’utilità di un consulente d’hotel deriva naturalmente da tutte le attività che questo professionista effettua al fine di migliorare –  sotto ogni aspetto – il profilo dell’hotel. Inoltre, questa diventa una vera figura di riferimento per i proprietari della struttura che hanno la necessità di ottenere un supporto non solo per il riposizionamento di questa, ma anche per condurla su una strada migliore e più vantaggiosa: aumentare i guadagni, ridurre le perdite, valorizzare i servizi e limitare il numero di cancellazioni.

Perché rivolgersi a un consulente d’hotel?

Ma quali sono i vantaggi del rivolgersi ad un consulente d’hotel? Come abbiamo visto, il consulente d’hotel è una figura che s’interfaccia con i proprietari delle strutture alberghiere che desiderano ottenere la possibilità di migliorare la loro attività e al contempo aumentare i loro profitti.

Rivolgersi a un professionista di questo tipo permette di ottenere diversi vantaggi: i proprietari o i gestori – dopo la consulenza con questa figura – sono in grado di far fruttare al meglio la loro attività e valorizzare le potenzialità della struttura.

Per ricapitolare, quindi, si parte dalla creazione di un business plan e poi si raggiungono vari livelli di consulenza, quali: rilancio e riposizionamento dell’hotel, consulenza per vendite e marketing, project management, risorse umane e business mentoring. Rivolgersi a un consulente d’hotel – in sintesi – è la scelta ideale per migliorare la struttura alberghiera che desidera aumentare la propria clientela e potenziare l’offerta.

Articoli correlati