News curiose e interessanti per lettori "cazzeggianti"

Come si investe in Borsa senza errori

investire-in-borsa-senza-erroriAll’interno della nostra mini-guida di oggi vedremo come è possibile investire in borsa senza fare errori.

Durante la nostra lunghissima carriera all’interno dei mercati del trading online, è prima di tutto importantissimo considerare che esistono due elementi fondamentali che servono, oltre ad un conto demo / conto reale aperto su una delle migliori piattaforme di trading online.

Tuttavia, all’interno di questa guida noi ci occuperemo di analizzare gli aspetti oggettivi e non soggettivi del trading online. Quindi se vi stavate aspettando un articolo pubblicitario, niente senza dubbio all’interno del posto sbagliato.

All’interno dei mercati finanziari girano senza ombra di dubbio moltissimi soldi. Questo significa dunque che sono moltissimi trader che ottengono grandi profitti.

Oggi è possibile iniziare a fare trading online educandosi realmente grazie a corsi di formazioni che vengono offerti direttamente dai broker, oppure anche grazie ai conti di trading online demo: che consentono di negoziare liberamente i mercati finanziari senza rischiare di perdere soldi veri.

Tuttavia, è anche necessario stare alla larga dalle truffe del trading online, una vera e propria rovina per chi conosce bene questo settore.

È di fondamentale importanza prima di tutto fare grandissima attenzione al fatto che oggi praticamente cani e porci possono entrare all’interno delle borse, grazie infatti ad internet.

Il trading online, grazie a internet e ad i broker di trading online, è diventato praticamente accessibile a tutti.

Quello di cui hai bisogno per iniziare a fare trading online, sono le seguenti cose:

1. Computer connesso
2. Internet
3. Oppure anche uno smartphone
4. Conto demo oppure conto reale

I broker che oggi consentono di fare ciò sono moltissimi, e sono in grado di offrire un conto di trading online estremamente stabile e affidabile.

Ma quali sono gli errori principali che i trader fanno, e che li porta a perdere tutti i propri averi.

Nel trading ad alta leva con i trader CFD al dettaglio, ci sono alcune pratiche che possono portare a una completa perdita di capitale. Ci sono tre errori comuni che i commercianti possono fare nel tentativo di aumentare i rendimenti, ma che alla fine hanno l’effetto opposto.

Di seguito vengono descritti questi tre errori potenzialmente devastanti, che possono essere evitati con conoscenza, disciplina e un approccio alternativo. Vediamoli dunque insieme nel dettaglio.

Mediare al Ribasso

I commercianti spesso inciampano nella pratica del Mediare al Ribasso. Raramente è inteso, ma molti commercianti hanno finito per farlo. Ci sono diversi problemi col Mediare al Ribasso nei mercati forex.

Il problema principale è che viene mantenuta una posizione perdente, non solo potenzialmente sacrificando denaro, ma anche tempo. Quindi, questo tempo e denaro potrebbero essere impiegati in maniera migliore.

Pre-posizionamento di transazioni Forex per il rilascio delle news

I trader conoscono gli eventi di notizie che influenzeranno il mercato, tuttavia la direzione non è conosciuta in anticipo. Pertanto, un trader può anche essere abbastanza fiducioso che un annuncio di notizie, ad esempio che la Federal Reserve aumenterà o meno i tassi di interesse, avrà un impatto sui mercati. Anche allora, gli operatori non potranno prevedere come reagirà il mercato a queste notizie attese. Altri fattori come dichiarazioni aggiuntive, cifre o indicazioni previsionali fornite dagli annunci di notizie possono rendere i movimenti del mercato estremamente illogici.

Rischiare più dell’1% del capitale sulle negoziazioni Forex

La pratica di assumere un rischio eccessivo non equivale a rendimenti eccessivi. Quasi tutti i trader che rischiano grandi quantità di capitale in operazioni singole finiranno per perdere nel lungo periodo. Una regola comune è che un trader dovrebbe rischiare (in termini di differenza tra il prezzo di entrata e quello di stop) non più dell’1% del capitale in ogni singola operazione. Gli operatori professionali rischiano spesso molto meno dell’1% del capitale. All’incirca lo 0,01%.

Questo è tutto, e speriamo che riusciate a fare tesoro di questi nostri consigli, elaborati dopo anni e anni di trading online.