News curiose e interessanti per lettori "cazzeggianti"

Come scegliere la piscina perfetta

Se un tempo una piscina in giardino era un sogno riservato a pochi, oggi fortunatamente non è più così, anzi. Insomma, avere una piscina oggi è possibile praticamente per tutti, e consente di crearsi una zona di relax privato nel proprio giardino, da godersi ogni volta che si vuole con famiglia ed amici, lontani dallo stress e dal caos. Tuttavia, scegliere la piscina non è sempre semplice. Oltre al budget, che è un elemento dirimente di fondamentale importanza, bisogna tenere conto anche di tanti altri fattori che influiscono sulla scelta della piscina perfetta per le proprie esigenze.

Ma come fare questa scelta? Quali sono gli elementi da tenere in considerazione per optare per la soluzione che meglio ricalca le esigenze proprie e della propria famiglia, ma anche della casa? Vogliamo darvi qualche consiglio pratico ed utile per orientarvi nella scelta della piscina che meglio si adatta a quello che cercate.

 Che tipo di piscina acquistare: interrata o fuori terra?

Esistono fondamentalmente tre tipi di piscina: quella interrata, quella semi interrata e quella fuori terra.

La piscina interrata è sicuramente la più nota di tutte: si inserisce all’interno di uno scavo nel terreno e si sposa perfettamente con lo stile e il design della casa. Può avere tante dimensioni diverse, forme, e stili differenti, quindi è completamente personalizzabile ed è ovviamente fissa. La piscina interrata è sicuramente la soluzione più costosa, può costare anche decine di migliaia di euro, ma è anche quella più duratura e permette perfino di aumentare il valore della casa. Il nostro consiglio con le piscine interrate: evitare il fai da te che porta solo problemi.

La piscina semi interrata, molto solida e resistente, come quella interrata richiede comunque che si debbano affrontare alcune pratiche amministrative di richiesta del permesso. Una parte della piscina si trova sotto la superficie del suolo ed una parte invece si trova fuori terra, è un modello abbastanza particolare e non molto diffuso in Italia ed è indicato per chi abbia un budget medio-alto.

Infine la piscina fuori terra è sicuramente una soluzione comoda e facile da trasportare, inoltre può essere montata o smontata al bisogno. Si tratta di una piscina che sicuramente soddisfa le esigenze di chi cerca un prodotto economico anche per un budget basso, tuttavia ne esistono tanti tipi diversi, con un prezzo che va dai 200 euro circa fino ad oltre 1000 euro.

 Forma e dimensioni della piscina

Oltre a questo bisogna tenere conto anche delle dimensioni della piscina, che ovviamente dipenderanno anche dalle dimensioni del giardino. Una piscina di dimensioni standard misura circa 32 metri quadrati, una piccola meno di 10 metri quadrati ed ovviamente, avendo budget e spazio a sufficienza, è possibile anche costruirne una molto più grande.

Per quanto riguarda le forme, c’è l’imbarazzo della scelta. Infatti oltre alla classica piscina rettangolare è possibile optare per quelle ovali o tonde, a quadrato, oppure per le piscine con forme che possono essere personalizzate (si pensi al classico ‘otto’ che consente di creare una piccola piscina magari con vasca idromassaggio o zona bambini, ed una più grande collegata). Ovviamente questo dipende anche dal tipo di piscina che si sceglie e dal materiale, alcuni consentono delle possibilità di personalizzazione davvero interessanti ed altre limitano un po’ sotto questo punto di vista.

Il tipo di piscina che si sceglie dipende anche dall’uso che si vuole farne, ad esempio se si usa la piscina per lo sport bisogna avere una vasca grande, profonda e lunga, ed ovviamente anche un trampolino. Per nuotare, invece, va bene qualsiasi profondità ed è più importante la lunghezza della piscina.

 

Articoli correlati