News curiose e interessanti per lettori "cazzeggianti"

Che tipo di panna usare in cucina?

panna da cucinaUno degli ingredienti più comuni in cucina è la panna, un ingrediente facile da utilizzare, facile da reperire e che ci consente di dare vita a un gran numero di preparazioni prelibate, sia dolci che salate.

Non sono tanti gli ingredienti utilizzabili in cucina sia in versione dolce che salata, quindi va opportunamente riconosciuta questa grande qualità alla panna.

Stiamo parlando al singolare, ma in realtà non esiste un solo tipo di panna, vale a dire di crema di latte. Ricordiamo infatti che la panna deriva dal latte, che può essere di mucca, capra o pecora, ed ha un discreto contenuto di grassi. Inoltre, dalla panna si producono poi formaggi e burro.

Detto questo, entriamo nel dettaglio e vediamo quindi insieme quali sono i tipi di panna e per quali usi in cucina sono da preferire così da sciogliere una volta per tutte i dubbi in merito al tipo di panna da usare.

Panna da cucina

Uno dei nomi che sentiamo più spesso è panna da cucina, che cos’è? Si tratta di un tipo di panna che si presta bene per i condimenti di primi piatti e secondi, quindi preparazioni salate, e che ha circa il 20% di grassi. 

Panna fresca

La panna fresca si trova nel banco frigo in quanto è un prodotto che non garantisce una lunga conservazione. Si deve quindi mantenere a temperature basse perché il processo di pastorizzazione a cui è stata sottoposta ha una temperatura di 70°. Essa contiene circa il 30% di grassi ed è ottima da montare. Inoltre si può usare per ogni tipo di ricetta, sia essa dolce o salata

Panna da montare

La panna da montare è una panna UHT, che vedremo nel punto successivo, e che nella maggior parte dei casi si trova già zuccherata. Questa panna è l’ideale sì per essere montata, quindi per preparare dolci. Rendiamo noto a tal proposito che la panna fresca di per sé ha tutte le caratteristiche per essere montata con grande facilità. Non necessariamente occorre ricorrere alla panna da montare perché a ben vedere di “in più” ha solo i conservanti! Infatti, a differenza della panna fresca si mantiene più a lungo.

Panna UHT

La panna UHT è un tipo di panna a lunga conservazione che si caratterizza per esser stata sottoposta ad un processo di pastorizzazione a 100°. Si può utilizzare sia per ricette salate, come primi piatti o torte salate per esempio, sia per realizzare dei dolci cremosi.

Panna vegetale

Si chiama così ma non è vera panna, non ha cioè un’origine naturale e quindi animale, bensì vegetale. Si tratta di un prodotto ideale per chi ha intolleranze alimentari e per esempio non può assumere i latticini. Si trova in commercio già zuccherata, ma non è così semplice montarla.

Panna cruda

L’abbiamo inserita per ultima solo perché fa parte delle diverse tipologie di panna, ma in realtà è molto difficile trovarla nei supermercati o in commercio in quanto si tratta di un prodotto non pastorizzato, contenente una grande forza batterica che non è proprio ottimale per la nostra salute.