News curiose e interessanti per lettori "cazzeggianti"

Attrezzatura da campeggio. Ecco la lista da avere sempre con se

Chi ha a cuore le avventure più avvincenti, quando deve viaggiare non si pone il problema di scegliere una tantum o di frequente il campeggio come possibile soluzione. E l’Italia, sotto questo punto di vista, è ben messa, visto che permette di scoprire paesaggi unici, immersi nella natura.

L’acquisto della giusta attrezzatura da campeggio insieme alla necessaria preparazione consentono di evitare disagi che, se presi sotto gamba, possono rivelarsi particolarmente spiacevoli. Perciò, qualora stessi organizzando una vacanza in campeggio, tieni conto che l’attrezzatura idonea va sempre scelta in relazione alla stagione, al posto per cui nutri interesse e soprattutto alla durata prevista per l’itinerario.

Pertanto, al fine di fornirti una panoramica completa su questo argomento, ti segnalo una guida dettagliata, tutta dedicata all’attrezzatura da campeggio da portarti necessariamente dietro.

Cosa non deve mai mancare nella check list in una vacanza in campeggio?

Partiamo dagli oggetti di cui non puoi fare proprio a meno.

1. Tenda

Per quanto scomoda da trasportare, la classica tenda canadese è il non plus ultra per godersi una vacanza coi fiocchi, in quanto particolarmente generosa in termini di dimensioni. Sia in coppia che in famiglia, dormire in una tenda canadese a stretto contatto con la natura è un’esperienza che vale davvero la pena vivere.

Alternativa da valutare, specie per i gruppi più numerosi, è la tenda a casetta. Conditio sine qua non è avere una certa dimestichezza con i montaggi fai da te, visto che non è proprio semplice riuscire a metterla in piedi. In ogni caso, non c’è soluzione migliore per stare al sicuro in caso di pioggia.

Infine, specie per i single, la tenda a igloo si dimostra un’ottima scelta, perché leggera e semplice da spostare.

2. Sacco a pelo

Se leggero e compatto, ci guadagnerai in fase di trasporto, visto che ti affaticherai decisamente di meno. Inoltre, renderai lo zaino oppure il borsone decisamente meno ingombrante. I materiali morbidi, le dimensioni ampie, la zip corta e la forma a mummia o rettangolare (quest’ultima copre maggiore superficie) sono il mix ideale per un dormire più comodo.

E come materiale? Le piume, a fronte di un prezzo maggiore, rendono il sacco a pelo più comprimibile, più leggero, più soffice, ma rendono il lavaggio particolarmente ostico. La versione sintetica, realizzata in poliestere, invece, per quanto sia meno comprimibile e più pesante, all’opposto, si dimostra più facile da pulire.

3. Coperte

Indispensabili in termini di attrezzatura da campeggio, sia in inverno visto che le temperature, specie di notte possono essere sottozero che in estate, visto che l’aria all’aperto spesso è umida.

4. Zaini e borsoni

Devono essere resistenti e soprattutto capienti. Solo in questo modo, il trasporto dell’attrezzatura da campeggio avverrà senza complicazioni. Spesso, gli arnesi sono pesanti e soprattutto ingombranti. Per questo motivo, dà un’occhiata anche al numero di tasche. Servono.

5. Kit di pronto soccorso

Quando si viaggia in località isolate e quando si percorrono sentieri poco battuti, la sicurezza viene sempre prima di tutto. Motivo per cui, per passare la notte al meglio in mezzo alla natura e lontano dai centri cittadini, il kit di pronto soccorso va sempre portato in viaggio. La presenza di un antidolorifico, di un kit per la gestione di ustioni e ferite e di farmaci contro i dolori allo stomaco e l’influenza è assolutamente necessaria. Lo stesso dicasi per la coperta termica, per il fischietto e per la pietra focaia.

6. Repellente per insetti

Nei boschi, in montagna, al fiume o al mare, sarai sempre a stretto contatto con la natura. E, specie durante la stagione estiva, la minaccia degli insetti è sempre in agguato. Per tenerla alla larga, non c’è proprio niente di meglio di un repellente per insetti.

7. Coltello da tasca

Il modello pieghevole rientra di diritto come uno degli arnesi da portare sempre con te, per via dell’uso polivalente e dei molteplici compiti che è in grado di portare a termine.

8. Fornelletto da campeggio e barbecue

Fondamentale per preparare i pasti, per scaldare l’acqua, per cucinare piatti a base di pesce e di carne. Se proprio non vuoi farti mancare niente, il barbecue e le griglie sono imprescindibili per cene indimenticabili in compagnia.

9. Torce elettriche

Più ce ne sono, meglio è, visto che ti consentono di controllare al meglio il perimetro nelle vicinanze, nella malaugurata ipotesi in cui dovessi sentire dei rumori di animali nei paraggi. Lo stesso dicasi per le prime ore del mattino o nelle ore notturno, dove le condizioni di visibilità sono in genere scarse.

10. Ganci e corde

Essenziali per gli amanti del trekking e delle escursioni. Se rientri tra coloro che amano vacanze all’insegna della vita movimentata e dello sport, ganci e corde sono parte integrante dell’attrezzatura da campeggio da avere sempre a portata di mano.

11. Materassino ad aria gonfiabile o stoino

Se desideri dormire sonni tranquilli, il materassino ad aria gonfiabile è il top per ripararti dal terreno bagnato, spesso freddo, specie nella stagione invernale. Non dimenticarti la pompetta e il cuscino per la testa, oltre alle già citate coperte. Scegliere la base in velluto è un’ottima mossa per dormire meglio. Sarà come stare sul letto di casa. Non ti accorgerai minimamente della differenza!

Se credi di spostarti di frequente da un campeggio all’altro nel corso del tuo viaggio, puoi tranquillamente optare per uno stoino. Non c’è alternativa più valida per isolarti dal terreno e non perderai tempo di volta in volta a gonfiarlo. Tuttavia, in quanto a comfort, il materassino ad aria gonfiabile si lascia preferire. Senza ombra di dubbio.

12. Picchetti e martello

Servono per scavare un fossato, nell’eventualità di intemperie. Fissare un ulteriore telo impermeabile ti consentirà di dare alla tenda in cui dormirai il migliore isolamento termico possibile dal terreno.

13. Prolunghe elettriche e lampada LED

Portale sempre con te, in modo da sfruttare appieno l’elettricità proveniente dalle colonnine situate nel campeggio. Insieme ad una lampada LED, da appendere mediante gancio in tenda, usufruirai della migliore illuminazione possibile. Occhio solo a portare con te le batterie.

L’attrezzatura da campeggio va sempre adattata al luogo, alla durata dell’itinerario e alla stagione. Non dimenticarlo!

Per concludere, come abbiamo già avuto modo di precisare all’inizio, l’intero equipaggiamento va necessariamente adattato al contesto di riferimento e, soprattutto, controllato scrupolosamente prima della partenza. Lo stato dell’attrezzatura da campeggio va sempre valutato con cura, affinché il comfort al mare, in montagna o in qualunque altro contesto sia sempre ai massimi livelli.