News curiose e interessanti per lettori "cazzeggianti"

Consigli per usare al meglio le capsule caffè

Gli Italiani e le capsule per il caffè

Un buon caffè cremoso va sorseggiato caldo e può essere consumato da soli o in compagnia purchè lo si faccia con tranquillità  e in pieno relax.
Il popolo italiano non sa rinunciare a un buon caffè di prima mattina a casa propria o al bar, ma anche dopo pranzo o durante una pausa rilassante.
Che sia un forte Arabica, un dolce speziato o un indomito amaro, da sempre il caffè per un italiano è alla base della prima colazione.
Infatti, il popolo del Belpaese non riesce ad attivarsi senza aver bevuto una tazzina di questa bevanda famosa in tutto il mondo, che affonda le sue radici nel Sud America, anche se come patria adottiva del caffè è considerata l’Italia, grazie alla sua lunga tradizione napoletana.

Il caffè italiano è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo per il suo profumo e il suo gusto.
Negli ultimi anni è aumentato notevolmente il numero degli italiani che ha abbandonato l’utilizzo della caffettiera della nonna, la tradizionale moka, e consuma caffè preparato con le famose macchine per espresso con capsule.
La fascia di età  in cui si utilizzano capsule caffè originali o compatibili, per il consumo di un caffè di qualità , va dai 35 ai 45 anni e secondo dati statitici l’utilizzo si concentra, maggiormente, nelle zone del Nord e del Centro Italia.
Le capsule sono monoporzioni di caffè macinato contenuto in piccoli contenitori, in plastica o alluminio, ben sigillati in modo che il caffè conservi il suo aroma.
Tra i maggiori produttori di caffè in Italia c’è Caffè Vergnano che oggi produce alcune tra le migliori capsule caffè, con miscele variegate.
Le miscele di caffè sono molto variegate, alcune richiamano note di spezie e di cacao con un retrogusto forte, delicatamente amaro grazie alla sapiente miscelazione di qualità africane, altre più morbide e delicate con note di origini arabiche dal colore inconfondibile della nocciola ed il tutto forma una crema compatta e consistente.
Il mercato delle capsule, oggi, è vario e ampio e i più rinomati produttori di caffè cercano di essere competitivi sul mercato: c’è chi offre prezzi più vantaggiosi, chi offre una maggiore qualità a un prezzo competitivo  e chi offre un’eccezionale qualità a un prezzo decisamente fuori mercato.
Molti di questi blasonati marchi, inoltre, sono anche rivenditori di macchinette per caffè espresso con capsule, di propria produzione e riportanti il proprio marchio.

Come usare al meglio le capsule per preparare un buon caffè

Per usare al meglio le capsule caffè in modo da riuscire a preparare un caffè eccellente bisogna disporre di una pratica, compatta e funzionale macchina per caffè espresso.
Va dedicata molta cura alla scelta della macchinetta che deve soddisfare ogni tipo di esigenza.
Ogni volta che viene usata va pulita attentamente: per evitare la fastidiosa formazione di calcare è consigliabile versare nel serbatoio acqua di bottiglia a temperatura ambiente, piuttosto che acqua di rubinetto.
Un’altra accortezza consigliata è quella di cambiare l’acqua nel serbatoio se la macchinetta resta inutilizzata per qualche tempo, in quanto l’acqua depositata favorisce la proliferazione di microrganismi. Piccoli azioni di manutenzione che consentono di conservare la macchina per caffè espresso con capsule in buone condizioni.

Per preparare un caffè eccellente non bisogna avere fretta e prendersi tutto il tempo necessario: è consigliabile non bere il primo caffè erogato, in quanto la prima miscela che attraversa il circuito della macchinetta farà anche da pulitore per i filtri.
Tra le tante miscele di caffè monoporzionato in capsule va scelto l’aroma che più aggrada il palato. È possibile, per esempio, scegliere tra un caffè forte e uno decaffeinato, uno classico e uno speziato con retrogusto e note originali e particolari come il cioccolato.
Una volta prese le accortezze necessario, si può accendere l’interruttore della macchinetta e attendere che l’acqua abbia raggiunto la temperatura giusta prima di inserire la capsula.
Un tocco segreto consiste nel passare la tazzina sotto l’acqua calda per una manciata di secondi in modo da farla diventare tiepida: in questo modo il caffè erogato, non venendo a contatto con il freddo della tazzina, mantiene la sua temperatura più a lungo mantenendo intatto il suo aroma senza subire sbalzi di temperatura.
È consigliabile non riempire la tazzina fino all’orlo: un buon caffè va generalmente bevuto ristretto e con poco zucchero, per gustarne al meglio la piena essenza. La quantità  erogata deve essere inferiore ai due terzi altrimenti, troppo corto potrebbe sembrare bruciato.
Le moderne macchine da caffè consentono di selezionare la scelta tra un caffè corto o uno più lungo, senza doversi regolare manualmente, estraendo la tazzina.
Per non alterare troppo il gusto del caffè, è preferibile mettere lo zucchero nella tazzina prima del caffè (e non dopo).
Sarebbe cosa buona e giusta girare il caffè mentre si riempie la tazzina in modo da avere un’amalgamazione ottimale della miscela con lo zucchero.
Il profumo di caffè pervade la stanza e il caffè scottante della miscela scelta è pronto per essere assaporato.
Un caffè monoporzionato preparato in modo impeccabile eguaglia quello del bar, riuscendo a soddisfare anche i palati più esigenti.

Lo smaltimento delle capsule

Lo smaltimento delle capsule avviene a seconda del materiale di produzione della capsula. Oggi, per esempio, si possono acquistare sul mercato le capsule compostabili che, dopo l’utilizzo, possono essere smaltite direttamente tra i rifiuti organici. Uno dei maggiori produttori di capsule caffè compostabili è proprio Caffè Vergnano.

Utilizzo della capsula post caffè.

Alcune capsule caffè possono essere, invece, riutilizzate: oltre alla capsula occorrono del caffè macinato e della carta di alluminio.
La capsula già usata va lavata bene, asciugata e riempita fino al’orlo con il caffè macinato.
Una volta riempita va ricoperta di carta alluminio alla superficie, ed è pronta per essere riutilizzata.
Questo procedimento per il riutilizzo può essere eseguito infinite volte, se le capsule non si danneggiano e non vengono forate da entrambi i lati dalla macchinetta per caffè espresso con capsule.
Questa procedura di riutilizzo della capsula post caffè, oltre ad avere un occhio di riguardo per il portafogli salvaguarda anche l’ambiente dal’inquinamento.
Inoltre, con questo sistema, si ha la possibilità  di utilizzare anche marche e tipologie di caffè più gradite, ma che purtroppo non sono disponibili nel formato capsula.
Se per qualsiasi motivo non si voglia utilizzare sempre la stessa capsula, è possibile acquistare, con pochi euro, un kit che comprende una capsula interamente in alluminio riutilizzabile infinite volte.