News curiose e interessanti per lettori "cazzeggianti"

Consigli e cautele per vendere l’auto

cinelatino.it-auto-usata-regalo_800x580Tantissime persone oggi ottengono un discreto gruzzolo di denaro dalla vendita della loro auto usata: il mercato di compravendita delle vetture usate è più fiorente che mai. Tuttavia qualche volta, a causa della fretta di liberarsi dell’auto vecchia, il venditore può incorrere in qualche truffa: non c’è nulla di più spiacevole, eppure non sono casi isolati quelli dei venditori troppo frettolosi che poi sono incappati in situazioni davvero disdicevoli.

Per questo è bene fare attenzione all’acquirente, ed usare qualche cautela nella vendita dell’auto: la prima di esse è quella di rivolgersi solamente a siti certificati per la vendita delle auto, come ad esempio il sito www.comproautousate.com noto per essere uno dei più affidabili. In questo modo si saprà di rivolgersi ad uno strumento efficiente, serio e sicuro per vendere la propria auto.

In secondo luogo, dato che in genere l’auto viene pagata con bonifico bancario o assegno, è bene verificare l’avvenuto incasso della vendita.

Nel caso di pagamento con bonifico, l’acquirente dovrebbe mettere nella causale la targa della macchina e specificare che si tratta di quella transazione. Particolare attenzione bisogna fare quando si riceve il pagamento con assegno circolare, avendo cura prima di contattare la banca emittente e di avere doverosi dubbi se si nota la rimostranza dell’acquirente a permettere questo controllo.

Per il passaggio di proprietà del veicolo, è bene rivolgersi presso lo Sportello Telematico dell’Automobilista dopo aver ottenuto l’autenticazione dell’atto di vendita, in modo da chiedere la registrazione del passaggio di proprietà.

Il passaggio in questione deve avvenire entro sessanta giorni: se non lo si ha fatto di persona, è buona norma controllare sempre se è avvenuto il passaggio. Lo si può fare presso l’ufficio provinciale ACI – Pubblico Registro Automobilistico (PRA) oppure direttamente da casa, online, chiedendo la visura ed indicando la targa del veicolo. In questo modo si controllerà qual è il nominativo del proprietario e che sia avvenuto correttamente il passaggio di proprietà.

Se non è avvenuto il passaggio di proprietà il venditore rimane, ai sensi di legge, proprietario dell’auto, con tutte le conseguenze che vi sono (ad esempio, in caso di danni provocati a cose e persone, può essere chiamato a rispondere in solido: quindi massima attenzione). Bisogna anche sempre ricordarsi di tenere da parte e conservare con cura la fotocopia dell’atto di vendita. In caso di mancata registrazione del passaggio di proprietà, l’atto in questione prova che è effettivamente avvenuta la vendita del veicolo.