News curiose e interessanti per lettori "cazzeggianti"

Accessori per il bambino: cosa bisogna avere

L’arrivo di un nuovo membro della famiglia è un evento carico di gioia, ma che al contempo richiede una pianificazione sugli acquisti di prodotti necessari  per accogliere al meglio il nascituro. Scegliere gli accessori per il proprio bambino infatti, è sicuramente una priorità per le mamme e i papà che hanno da poco avuto un figlio o una figlia.

Districarsi tra i tanti oggetti proposti dal mercato però non è così facile, soprattutto per chi ha appena avuto il primogenito. In questo articolo dunque, andremo ad analizzare quali sono i prodotti indispensabili per i neo-genitori, di cui i bambini non possono fare a meno, soprattutto dopo aver parlato di come scegliere i giocattoli in un altro nostro articolo.

Accessori per il proprio bambino: tutto ciò di cui non si può fare a meno

Per chi non ha esperienza con i bambini, è facile perdersi nei tanti prodotti e dispositivi offerti dal mercato. Alcuni di essi sono superflui, mentre altri risultano praticamente del tutto inutili. Orientarsi dunque, è piuttosto difficile. Andiamo ad analizzare quali possono essere gli strumenti  realmente utili in questo contesto e che potreste indicare ai parenti desiderosi di fare un regalo, come dono adeguato e gradito.

Baby monitor

Il baby monitor è un dispositivo che consente di visionare il bambino, e di mantenere un contatto via voce, anche quando esso non è nella stanza in cui siete impegnati . Utile per chi ha una casa con diversi ambienti o su più piani, grazie alla combinazione di microfono e telecamera, il bambino può essere sempre seguito e tranquillizzato anche a distanza.

Sterilizzatore

Lo sterilizzatore è uno strumento molto efficace per rendere asettico in maniera accurata biberon e relative tettarelle. Essendo questi oggetti a contatto con alimenti e di conseguenza facilmente contaminabili da germi e batteri, considerando che vengono usati per nutrire il nascituro e quindi in bocca, mantenerli perfettamente sterilizzati è una priorità. Dunque tale tipo di prodotto non dovrebbe mai mancare in una casa con un bambino piccolo.

Contenitore di pannolini

Gestire i pannolini, anche se potrebbe sembrare una sciocchezza tale discorso, in abitazioni dalla superficie ridotta, può diventare un problema. Per fortuna negli ultimi anni si sono diffusi questi particolari contenitori in grado di raccogliere e stoccare (anche e soprattutto a livello di odore) i pannolini usati. Pur non essendo  un accessorio di priorità  indispensabile, risulta sicuramente molto utile.

Set di vasetti

I set di vasetti ermetici per contenere pappe sono un’altra idea geniale per facilitare il difficile mestiere dei genitori. In questo ambito rientrano diversi set, prodotti in plastica che sono in grado di essere puliti facilmente e di conservare al meglio il cibo dei bambini. Anche in questo reparto l’offerta è molto vasta, con una serie di brand tra i più affermati del settore che offrono prodotti di alto livello.

Seggiolino

Il seggiolino per automobile è uno degli accessori per il proprio bambino assolutamente indispensabili. Chi possiede una vettura e vuole trasportare il proprio bambino infatti, deve per forza garantire il massimo della sicurezza. La scelta, così come i marchi e le funzioni, sono innumerevoli. In base alle caratteristiche di ogni singolo modello, il prezzo può variare anche parecchio. Importante verificare le certificazioni di sicurezza, perché questa è una spesa che va affrontata con la massima serietà, per l’incolumità del passeggero più importante.

A questo scopo la Peg Perego offre soluzioni interessanti e ben testate nell’efficacia prima di essere immesse sul mercato.

Girello

Il girello, questo oggetto un tempo presente in tutte le case con un bimbo che iniziava il passaggio dal cosiddetto “gattonare”, ovvero camminare con mani e piedi, allo stadio successivo in posizione eretta, è ora attenzionato da diverse teorie che ne contestano l’uso. Noi siamo per la vecchia scuola.

Grazie a questo semplice dispositivo, il piccolo può cominciare a “testare” la posizione, anche senza essere per forza accompagnato da un adulto., tale prodotto consente ai genitori di vivere questo momento della crescita con un pizzico in più di serenità ed egli prenderà confidenza con l’ambiente in cui vive, in modo autonomo. (chiaramente la casa dovrà adeguarsi a questo nuovo ospite, cercando di evitargli pericoli, come spigoli o oggetti in equilibrio precario che può tirarsi addosso)..

In conclusione

Scegliere gli accessori per il proprio bambino può essere economicamente impegnativo. Presi dall’entusiasmo infatti, genitori inesperti possono spendere molto denaro in oggetti che poi, tutto sommato, risultano poco utili (o hanno un ciclo di utilità molto ridotto). Dando priorità ai prodotti appena elencati invece, è possibile garantire al bambino un ottimo supporto, senza dover per forza svuotare le proprie finanze in orpelli che finiranno sistematicamente scartati.

Articoli correlati