News curiose e interessanti per lettori "cazzeggianti"

Pulizia dei denti: consigli per la detartrasi fai da te

pulizia dei denti fai da teScopri come fare la pulizia dei denti in casa e quali sono gli strumenti necessari

La pulizia dei denti fai da te quotidiana, è una pratica utile a tenere stabile il livello di placca e tartaro per mantenere una buona igiene orale. Il problema è che gli accorgimenti casalinghi, nella maggior parte dei casi, non sono costanti. Questo permette al tartaro di legarsi saldamente ai denti, rendendo così necessario l’intervento del dentista per la rimozione totale.

Andare dal dentista, che sia per una semplice igiene orale che per una carie, ha un costo. È quindi meglio evitare il più possibile di doverci andare, specialmente praticando una pulizia dei denti a casa, giornaliera, nel modo più corretto ed accurato possibile. Questo per prevenire l’insorgere di fastidiosi batteri della bocca. Di seguito vi daremo alcuni consigli per un’igienizzazione dentale casalinga corretta.

Come si fa la pulizia dei denti nel bagno di casa propria?

In molti sono consapevoli di quanto detto sopra ma allo stesso tempo si domandando “quali sono gli strumenti migliori per una pulizia della bocca profonda?” oppure “come va fatta esattamente?

Gli accessori indispensabili sono: dentifricio, spazzolino, filo interdentale e colluttorio. È necessario posizionare lo spazzolino a circa 45° in direzione del margine gengivale, facendo attenzione ad inclinare le setole in direzione delle gengive, il punto il cui la placca tende ad accumularsi maggiormente.  Spazzolare i denti sistematicamente muovendo lo spazzolino dall’alto verso il basso. Si inizia pulendo la superficie esterna dei denti, prima quelli superiori e poi quelli inferiori. Una volta terminato questo passaggio si passa alla superficie masticatoria. Per un alito più fresco è consigliabile spazzolare anche la lingua.

È fondamentale utilizzare spazzolini e dentifrici appropriati, senza però dimenticare il filo interdentale. Indispensabile a raggiungere determinate aree della bocca, come ad esempio la superficie interna dei denti.

Un altro consiglio per una pulizia dentale fai da te impeccabile è quello di utilizzare uno spazzolino con setole morbide per rimuovere la placca dalle zone più delicate, come ad esempio vicino alle gengive. Queste ultime, infatti, tendono ad infiammarsi molto facilmente.

Per combattere la formazione di placca e tartaro è utile anche l’uso costante di un colluttorio, una sorta di scudo protettivo per denti e gengive. In commercio ne esistono di due tipi: quelli ad azione medica solitamente utilizzati in caso di infiammazioni del cavo orale e quelli ad azione lieve che a differenza degli primi possono essere acquistati senza prescrizione di un medico.

Un’igiene orale ottimale richiede almeno due detartrasi fai da te al giorno, una la mattina ed una la sera prima di coricarsi.